Napoli, parla l’ortopedico: “Milik può tornare già a gennaio. Sta facendo miracoli!”

Milik
foto sscnapoli.it

Doveva essere il nuovo bomber del Napoli. Il degno erede di Cavani ed Higuain. Ma su Arek Milik si è abbattuta un’impronosticabile sciagura. Dopo aver segnato gol a raffica nelle prime partite disputate in maglia azzurra, il polacco si è infortunato in nazionale. La sentenza è stata di quelle senza appello: rottura del crociato, almeno 4 mesi di stop. Un fulmine a ciel sereno che ha sconvolto tutti i piani del Napoli. Sarri ha a disposizione il solo Gabbiadini come terminale offensivo, poi solo attaccanti esterni e mezze punte. I tifosi partenopei sono in attesa proprio del rientro di Milik, fino all’infortunio decisivo per le sorti del Napoli. Intanto, arrivano buone notizie. Sarri, nel post-gara di Besiktas-Napoli, ha confermato le buone notizie che circolavano sulle condizioni del polacco: Arek sta reagendo bene all’infortunio, e presto tornerà in campo. Ma quando?

La risposta arriva dal dottor Roberto Ruggiero, tecnico ortopedico del Napoli. Ruggiero ha parlato alla trasmissione Si gonfia la rete, in onda su Radio CRC. Questi, i punti più interessanti: “Sotto la guida del dottor Alfonso De Nicola, il Napoli è la squadra che ha subito meno infortuni muscolari d’Europa. Un grande risultato. Tutti gli azzurri stanno benissimo. Milik? Potrebbe tornare in campo già a gennaio. Lo staff medico sta facendo miracoli. Il dottor De Nicola ha voluto che Milik seguisse gli allenamenti dei compagni. E’ un metodo di ripresa che attiva i neuroni mirror, una soluzione che velocizza i tempi di recupero. Ci auguriamo che a metà gennaio sia già a disposizione di Sarri“.

Potrebbe anche interessarti