Sarri: “Abbiamo centrato un traguardo storico. Primo posto? Non ci sono vantaggi”

foto sscnapoli.it
foto sscnapoli.it

C’era molta pressione sul Napoli, soprattutto su Maurizio Sarri. Il tecnico del Napoli, nella conferenza stampa di vigilia del match contro il Benfica, aveva promesso che avrebbe vissuto altre partite importanti con il Napoli. La promessa è mantenuta. Il Napoli batte i lusitani e vola agli ottavi di Champions League come testa di serie. Un traguardo importantissimo quello centrato dagli azzurri, che sono già proiettati alla fase successiva del torneo. Al termine dell’incontro ha parlato il tecnico partenopeo Maurizio Sarri. Ecco cosa ha detto ai microfoni di Mediaset Premium: “Stasera volevamo il primo posto, perché il Napoli nella sua storia non lo ha mai ottenuto. Abbiamo centrato un traguardo storico. Il primo tempo è stato più equilibrato, poi nella ripresa abbiamo fatto meglio, complice un calo fisico del Benfica. Abbiamo creato un grande numero di palle gol. Mi spiace solo per il gol subito, perché la squadra meritava di vincere con la porta di Reina inviolata“.

Prosegue: “Passare come primi non ci dà un grande vantaggio, ma era una nostra soddisfazione personale ottenere questo risultato. La squadra si sta esprimendo su alti livelli, ed ero fiducioso già nei giorni scorsi che si potesse andare agli ottavi. Il Napoli, dopo questo girone, ha capito che ogni errore si paga. In Europa non si può commettere nemmeno un errore, basti vedere il gol di Jimenez sul finale di gara. Siamo ancora molto giovani, ma stiamo accumulando esperienza partita dopo partita“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più