Fiorentina-Napoli 3-3, le pagelle: Maksimovic rimandato, Insigne artista

La bufala veronese, l'agente di Insigne: "Lorenzo è disgustato..."

Il Napoli acciuffa il pareggio nel finale a Firenze e resta al terzo posto in classifica. Di seguito le pagelle degli azzurri.

Reina 6- Incolpevole in tutti e tre i goal può prendersela soltanto con i compagni di reparto e con la malasorte. Soprattutto sul terzo goal le responsabilità del pacchetto arretrato sono notevoli: avrà molto di cui lamentarsi.

Hysaj 6- Dopo qualche titubanza iniziale è autore di una buona prestazione, soffrendo però un po’ troppo la spinta di Bernardeschi. In attacco si fa vedere leggermente di meno ma visto l’impronta della gara è del tutto comprensibile la sua apprensione.

Albiol 6,5- Padrone assoluto della difesa guida bene la linea e chiude bene di testa quando si tratta di staccare su Kalinic. In occasione dei tre goal è sicuramente quello che ha minori colpe rispetto ai compagni.

Chiriches 6,5- Fino a quando resta in campo gli azzurri non rischiano praticamente nulla. Bravo a chiudere con eleganza su Bernardeschi dopo una sua progressione palla al piede non lascia particolari spazi, nel finale del primo tempo è costretto ad uscire per infortunio è la sua mancanza si fa sentire. (Maksimovic 5) – Entra a freddo dopo l’infortunio di Chiriches e questo sicuramente non l’aiuta: tante sbavature. ad inizio ripresa si fa ammonire ingenuamente e sulla punizione seguente arriva il pareggio dei viola. Anche nel terzo goal si lascia sfuggire ingenuamente Zarate.  Prova da rivedere. Rimandato.

Ghoulam 5,5- Solita spinta sulla fascia sinistra, lascia più a desiderare quando si tratta di difendere su Chiesa, soprattutto nel secondo tempo se lo lascia sfuggire una volta si e l’altra pure.

Zielinski 6- Tanta progressione palla al piede principalmente nella prima frazione di gara. Cala poi di lucidità con il passare dei minuti, complice anche il pressing asfissiante dei centrocampisti toscani. (Allan 76 s.v.)

Diawara 6- Più quantità che qualità per il regista azzurro che recupera un gran numero di palloni senza però illuminare più di tanto la manovra. Partita in chiaro-scuro.

Hamsik 6- Si lascia dietro il pallone in una delle prime azioni decisive della partita, poi è bravo a farsi trovare tra le linee ma spesso è poco preciso nell’ultimo passaggio. (Gabbiadini 40′6- Entra giusto in tempo per siglare con freddezza il rigore decisivo del pareggio azzurro: che sia di buon auspicio per il suo sblocco definitivo.

Callejon 5,5- Prova a segnare subito un goal capolavoro ma la fortuna non gli sorride abbastanza, dopo ciò tanta sostanza in fase difensiva ma troppo poca in quella offensiva.

Mertens 6,5- La gara del belga è a sprazzi che nel primo tempo è poco incisivo, nella ripresa si infiamma a tratti come in occasione del goal quando anticipa l’avversario e firma il momentaneo vantaggio azzurro. Decisivo poi in occasione del rigore procurato nel finale.

Insigne 6,5- Capolavoro del Magnifico in occasione del primo goal del Napoli, poi è bravo a tenere sempre sotto pressione la difesa avversaria, ma anche per lui l’ultimo passaggio è il tassello che è mancato alla sua gara. Artista.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più