Reina non verrà squalificato: la richiesta della prova tv è inammissibile

Fallo Silvestre Reina

È stata dichiarata inammissibile la richiesta della prova tv per l’episodio accaduto sabato sera al San Paolo durante la partita di campionato Napoli-Sampdoria.

La società sportiva Sampdoria aveva presentato al Giudice Sportivo la richiesta della prova tv per stabilire se effettivamente Reina avesse simulato il contatto con il difensore Silvestre che poi ha anche causato la sua espulsione.

Dal momento che l’istanza della società non attiene comunque ad alcuna delle ipotesi di condotta gravemente antisportiva ed alle fattispecie tassativamente previste dal richiamato art. 35, comma 1.3, CGS, si dichiara inammissibile la richiesta di esame.

L’articolo 35 infatti stabilisce che la richiesta tv è prevista solo nel caso di una espulsione diretta mentre in questo caso il giocatore è stato espulso per una doppia ammonizione, dopo la simulazione.

Tanta delusione per la Sampdoria e per il presidente Ferrero che aveva attaccato Reina come uno dei giocatori più scorretti del campionato e che doveva essere squalificato per un comportamento antisportivo.

Nessun pericolo per il portiere del Napoli che non sarà nè squalificato nè “attenzionato”, soltanto un rimprovero.

Potrebbe anche interessarti