Higuain, il fratello-agente: “Al San Paolo mi aspetto che lo trattino bene perché…”

 

Non manca molto ma nemmeno poco, eppure dalle parti di Torino e di Napoli si comincia già a parlare del ritorno al San Paolo del “core ngrato” Gonzalo Higuain. I risultati dei quarti di Coppa Italia registrati la scorsa settimana, infatti, hanno riacceso i riflettori su quella che in estate è stata senza dubbio la questione di cui si è maggiormente discusso: il passaggio del centravanti argentino dal Calcio Napoli all’odiatissima Juventus. Il recordman di gol segnati in Serie A (36) dovrà far visita ai suoi vecchi compagni e soprattutto tifosi per ben due volte, per di più nell’arco di pochissimi giorni: 2 aprile Napoli-Juventus in campionato, il 5 nel ritorno delle semifinali della Coppa nazionale.

LEGGI ANCHE
14 giornate di campionato: 7 con Milik e 7 senza. I numeri del crollo

Ce n’è di carne da mettere al fuoco e il fratello-agente di Higuain, Federico, ha messo già le carbonelle sulla brace. In un’intervista rilasciata al quotidiano sportivo torinese “TuttoSport”, infatti, ha parlato di come Gonzalo si trovi con i bianconeri e di come crede che sarà trattato dal pubblico dello stadio San Paolo tra poco più di due mesi: “Sapere che è divenuto uno dei calciatori più forti del mondo ci rende molto felici, perché sappiamo che questo era il suo sogno si da bambino, ma per me e la mia famiglia è sempre lo stesso ragazzo di un tempo, timido e riservato“.

LEGGI ANCHE
Curva A, è ufficiale: chiusa per Napoli-Empoli! Incertezza per gli abbonati

Comunque felice, stando sempre a Federico Higuain, anzi “lui è felicissimo alla Juve. Si trova benissimo con il tecnico, lo staff e i compagni, poi le polemiche e le critiche sul peso non ci hanno toccato. Tutti i grandi calciatori ricevono cattiverie gratuite, ma io penso che a Torino resterà a lungo, poi non so se farà 20 o 50 gol“.

A Napoli l’anno scorso ne ha fatti ben 36 (record assoluto per la Serie A), un buon motivo – secondo Federico Higuain – per non fischiarlo il 2 e il 5 aprile: “Penso che quelle due saranno partite molto difficili per la Juventus, non per mio fratello. Lui ha segnato tantissimi gol con la maglia azzurra, mi aspetto che i tifosi lo trattino bene“.

LEGGI ANCHE
On. Taglialatela: "La Gazzetta non può essere obiettiva sulla juve. Non mi dimetto"

Potrebbe anche interessarti