Chiariello: “Napoletani, facciamo un’ovazione a Quagliarella. A Higuain invece…”

La tifoseria del Napoli è, senza dubbio, la più calda d’Italia e sa perdonare, ma solo chi lo merita. Per tutti gli altri, invece, i 90 minuti al San Paolo possono trasformarsi in un tempo infinitamente più lungo, schiacciati da una bolgia che non si vorrebbe mai avere contro. Secondo Umberto Chiariello, i napoletani devono mantenere però un profilo basso, applaudire quando è giusto e restare signori anche quando si vorrebbe fare tutt’altro.

Secondo il giornalista, che fa esempi ben precisi, i tifosi azzurri dovranno chiedere scusa a Fabio Quagliarella: “Alla prossima al San Paolo, ci vuole un’ovazione”, ha scritto su Twitter.

Per Gonzalo Higuain, invece, accoglienza molto diversa, ma sempre composta: “Dopo la bella figura del tifo napoletano a Madrid, dimostriamo ancora la ns. civiltà: solo una panolada per Higuain, no a fischi e pernacchie”.

La panolada, in Spagna, consiste nello sventolare fazzoletti bianchi in segno di protesta. Chissà se i tifosi napoletani riusciranno a trattenere la rabbia come suggerisce Chiariello…

Potrebbe anche interessarti