Lavezzi: “Sarei tornato a Napoli, ma non mi hanno voluto. Ho tanta nostalgia”

Napoli e quell’amore mai dimenticato. Ezequiel Lavezzi si confessa ai microfoni di Sky Sport, e rivela un retroscena di calciomercato. L’attaccante argentino è ora in Cina, all’Hebei Fortune. Un nuovo campionato, un nuovo mondo e, soprattutto, un lauto stipendio. Eppure, l’asso argentino che tanto aveva fatto impazzire i tifosi napoletani, è stato vicinissimo al ritorno in maglia azzurra: “Io al Napoli sarei tornato volentieri – rivela – solo che non mi hanno voluto. Lì ho lasciato tante belle cose, per quello ho sempre tanta nostalgia“.

“Di questo Napoli mi piace l’identità di gioco che ha voluto dare Sarri – spiega il Pocho – che è diversa rispetto a prima. In me c’è sempre stato il pensiero di tornare, ma credo che il presidente non abbia voluto. Se un giorno tornerò in Italia e non sarà Napoli è perché non mi hanno voluto. In passato ci sono stati dei contatti con altre squadre, ma alla fine non se n’è fatto nulla”.

Prosegue: “La polemica tra De Laurentiis e Sarri nel post Real? Credo che l’allenatore abbia fatto giocare il Napoli in una maniera stupenda. Bisogna anche guardare la realtà, capire e pensare che non si è ancora al livello del Real, però credo si vada verso quella strada.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più