Processo De Santis: a Roma spunta la frase vergognosa contro Ciro Esposito

Sul web è tornata a girare una foto raffigurante un vergognoso adesivo contro Ciro Esposito, il giovane tifoso napoletano ucciso a Roma negli scontri che macchiarono la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina. L’adesivo recante la frase “Tutti in giro tranne Ciro” ha ricominciato a circolare proprio nel giorno in cui inizia il processo di appello per Daniele De Santis, condannato in primo grado a una pena di 26 anni per l’omicidio del giovane tifoso napoletano.

Una “casualità” che non è passata inosservata dai tifosi napoletani e da tutti quelli che ricordano con dolore la tragedia di Ciro. “Una provocazione fuori luogo e irrispettosa” così hanno definito l’accaduto chiedendo giustizia per i responsabili del gesto.

Antonella Leardi, madre del giovane Ciro, ha, ancora una volta, placato gli animi in nome dell’obiettivo principale: avere finalmente giustizia per suo figlio. “In un’aula di tribunale combatte una partita ben più dura – spiega in una nota diffusa alla stampa – in difesa della vita e in onore della verità. Questa non è solo la mia battaglia – conclude – ma la battaglia di tutti i tifosi onesti”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più