De Magistris: “La ‘Ndrangheta nel cuore della Juve. Higuain come Salvini”

E’ un Luigi De Magistris duro, quello che ha parlato ai microfoni de “Il Fatto Quotidiano”, a due giorni dalla sfida tra Napoli e Juventus. Il sindaco della città partenopea si è scagliato sia contro il grande ex della gara, Gonzalo Higuain, sia contro la società bianconera.

“Peggio Salvini o Higuain? Non me la sento di dire chi è peggio. Giudico Salvini tra i peggiori politici di oggi e per Higuain è il tifoso che parla. E da tifoso non riesco a mandare giù il passaggio alla Juve, la squadra rivale per eccellenza. I tifosi hanno puntato tutto su di lui. Gonzalo era entrato nel cuore dei tifosi.

“Quel coro sotto la curva era da brividi. È un testo che esprime la verità per me. Io sono qua a difendere la città. Domenica farò quello che farà lo stadio. Prima Higuain era circondato dall’amore, adesso deve accettare fischi e pernacchie.

De Magistris: “La ‘Ndrangheta nel cuore della Juve. Higuain come Salvini”

Lo respingeremo sportivamente, così come abbiamo respinto politicamente Salvini”.

Da Higuain, dicevamo, alla Juve, con l’inchiesta della Procura della Figc sui rapporti tra la società e gli ultras: “Il caso Taglialatela? Il fatto, per quanto discutibile, non è paragonabile all’inchiesta sulla Juve. E trovo scandaloso il silenzio dei giornali. La ‘ndrangheta nel cuore della Juve è un fatto gravissimo”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più