Napoli ricorda Ciro Esposito: spettacolo di fuochi d’artificio e luci sul Lungomare

Ieri, a Napoli, non è stata una giornata qualunque. Ricorrevano i 3 anni dalla morte di Ciro Esposito, il tifoso azzurro ferito a Roma negli scontri del pre-partita nella finale di Coppa Italia del 2014 e poi morto dopo giorni di agonia.

Dopo anni dalla tragedia, il ricordo del ragazzo è sempre presente, grazie soprattutto a sua madre, Antonella Leardi, che si fa portavoce di messaggi antiviolenza, auspicando di continuo un calcio senza più cronaca nera.

Ieri sera, sul lungomare di Napoli, è andato in scena uno spettacolo per Ciro, con fuochi d’artificio da brividi a cui ha partecipato tanta gente commossa. Torce e cori degli ultras hanno ricreato idealmente una curva da stadio, stavolta senza spazio per la violenza, solo per l’emozione.

Potrebbe anche interessarti