Cavani: “Dopo il PSG vorrei tornare a Napoli, dove ero un mito. Magari nel 2020…”

Cavani

L’ex attaccante azzurro in forza al PSG, Edison Cavani, ha parlato a SkySport del suo futuro: “Lì ho vissuto momenti molto speciali. Io sono molto attaccato alle mie origini e un giorno, quando finirà il mio contratto con il Psg, potrei tornare in azzurro”.

Io sono molto legato alla mia terra, alla mia casa, alla mia famiglia, alle mie abitudini e ai posti in cui sono cresciuto da piccolo – ha continuato Cavani – sono cose che mi mancano tanto. Dico sempre che non c’è giorno in cui io non pensi al mio paese, alla mia casa, alla mia famiglia. Non vorrei tornare nella mia terra quando sarò già troppo grande, vorrei chiudere con il calcio a un livello alto, me lo auguro. Poi vorrei lasciare quando decido io e non vorrei che fosse il calcio a lasciare me. Quindi dopo il PSG non so cosa accadrà ma se deciderò di cambiare squadra potrei scegliere di ritornare a Napoli e poi di tornare a casa mia”.

Quelli vissuti con la maglia azzurra sono stati momenti molto speciali, credo sia stato il periodo in cui tutte le cose sono cambiate veramente per me e il merito, come sempre dico, non è solo mio ma anche di Mazzarri che mi ha voluto là in primis, dei miei compagni che ho avuto là e della gente che mi ha fatto sentire un mito. Poi anche del lavoro che ho fatto per mettere tutto insieme e fare cose importanti. E’ normale che quando uno riceve tanto passa un periodo così bello nella vita e così, un giorno, vuole tornare là dove è stato bene. Se un giorno tornerò a Napoli mi piacerebbe tornarci in forma. Per quello dico che vedremo alla fine del mio attuale contratto che scade nel 2020“, ha concluso il Matador.

Potrebbe anche interessarti