COSI’ ALL’ANDATA/ Napoli-Sampdoria: 2-1. Tonelli allo scadere sigla la rete della vittoria

Napoli- Sampdoria è stato il primo match disputato in casa dagli azzurri, di ritorno dalle doverose vacanze natalizie. Il Napoli, già allora aveva piantato il picchetto in terza posizione a 38 punti, con la Lazio alle calcagne a 37 e la Juventus capolista a sette punti di scarto dagli azzurri. Allora certi sogni erano leciti e materialmente raggiungibili. Il fremito scudetto accapponava ancora la pelle dei tifosi e della squadra.

Sarri per evitare errori e partire con lo spirito e il risultato giusto, si affida al collaudato tridente offensivo, Callejon Mertens e Insigne, al centrocampo mischia eleganza e forza con Allan, Jorginho e Hamsik, per gli spintoni laterali della sua bella macchina sceglie Hysaj e Strinic, mentre per il reparto offensivo schiera Chiriches al fianco di Tonelli. Saldamente in porta, il solito Reina. Nonostante le giuste precauzioni tattiche prese da Sarri, la partita non fu bella, sia a livello di gioco che di prestazioni dei singoli. La macchina azzurra perdeva olio e sbandava, infatti nella prima mezz’ora la squadra di Giampaolo passò in vantaggio grazie ad un autogoal di Hysaj. Si dovrà aspettare l’entrata di Gabbiadini al secondo tempo per pareggiare i conti e riaprire una partita che sembrava già essere segnata per l’assenza mentale del Napoli. Eppure quando il pareggio sembrava essere l’unico risultato auspicabile per una partita così nervosa, fisica e tatticamente sbagliata, al 95′ Tonelli su assist di Strinic che, avanzato sotto rete ma chiuso dalla difesa, ha la brillante intuizione di servire in retropassaggio il difensore che la mette sotto la traversa, con un tiro teso e perfetto. Il Napoli vince 2 a 1 sui blucerchiati.

Domenica alle 18:00 il Napoli chiuderà questo strepitoso campionato, che l’ha visto protagonista, contro la Sampdoria. Sarà una partita decisiva per capire quale e come sarà il percorso europeo del Napoli nella prossima stagione. Ma a prescindere dai conti finali, i sostenitori azzurri si aspettano quella bellezza e armonia di gioco che il Napoli ha e sa di avere, per chiudere con un grande spettacolo.

 

Potrebbe anche interessarti