Calciatori azzurri e le foto con i boss, la FIGC apre un’inchiesta: cosa rischia il Napoli

Si vantavano di avere amicizie con i calciatori del Napoli, con tanto di foto condivise sui social network. Sono finiti in manette tre boss della movida partenopea, a seguito di un blitz della Dia. A seguito di questa notizia, la Figc, come riporta l’Ansa, ha aperto un fascicolo.

A finire sotto la lente della Procura della Federcalcio sono state le numerose foto che i tre hanno pubblicato su Facebook e altri social, in cui compaiono accanto a calciatori che indossano o hanno indossato la maglia del Napoli: da Maradona a Higuain, da Callejon a Pepe Reina e Paolo Cannavaro. Selfie scattati durante feste e cene nel corso degli ultimi anni.

Le foto, è bene ricordarlo, non sono oggetto di indagine da parte della Procura della Repubblica di Napoli. Sul piano della giustizia ordinaria, quindi, la SSC Napoli non rischia nulla. Discorso diverso, invece, per quanto riguarda la giustizia sportiva. Come scrive Antonio Corbo sulle pagine di Repubblica, la società partenopea rischierebbe un’ammenda in caso di responsabilità oggettiva.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più