Rulli: l’obiettivo del Napoli è un predestinato. E la fidanzata fa di cognome Esposito

rulliGeronimo Rulli, classe ’92, 25 anni compiuti il 20 maggio di quest’anno, è accostato da qualche giorno al Napoli come nuovo portiere della squadra o riserva di Reina. L’argentino di Buenos Aires ha la classica faccia da bravo ragazzo: capelli corti, con un filo di barba incolta, sempre rasata per le partite, perfezionista e professionista esemplare. Le sue caratteristiche sono esplosività, intuizione e riflessi, importanti per parate fondamentali e spettacolari. Di personalità molto forte, Rulli non ama perdere e quando la sua squadra non riesce a portare a casa la vittoria, come dichiarato dalla sua fidanzata, passa il post-partita sempre in silenzio, in attesa che la delusione sbollisca. Il suo idolo è Chilavert, fortissimo portiere paraguaiano la cui ventennale carriera si è conclusa con il suo ufficiale ritiro nel 2004.

La sua carriera inizia nella squadra della sua città, l’Estudiantes, con cui, dopo una lunga gavetta nelle giovanili, esordisce a 20 anni nel Torneo Final 2012/2013 del Campionato Argentino, subendo 5 goal in 12 partite. Dopo due anni da professionista e 50 presenze da titolare nell’Estudiantes, il primo luglio 2014 viene acquistato per 3,5 milioni di euro dal Deportivo Maldonado, squadra uruguaiana, che lo gira per due anni in prestito al Real Sociedad.

Nel 2016, dopo 58 presenze e 70 goal subiti nella Liga, Rulli torna al Deportivo Maldonado per poi essere subito acquistato dal Manchester City per la cifra di 4.7 milioni. La squadra inglese, nell’estate del 2016, lo gira nuovamente in prestito al Real Sociedad che, dopo mezzo anno, lo riscatta per 7 milioni con una clausola di recompra a favore del Manchester City, che si aggira tra i 14 e i 18 milioni di euro.

Nell’ultimo anno di Liga spagnola, il calciatore ha collezionato 38 presenze e subito 53 goal, posizionandosi con la sua squadra al sesto posto del campionato spagnolo. Un palmarès di tutto rispetto per un portiere appena 25enne, già nell’ottica della nazionale maggiore dal 2015 e avendo partecipato da titolare alla competizione olimpica con 3 presenze e 4 goal subiti.

Geronimo Rulli attualmente è tornato in Argentina per le vacanze, insieme al suo cane, Raul, e la sua compagna Rocío Esposito Suarez, con cui vive in Spagna.

😍 @rocioesposito y el operado ! 🏥🚑

Un post condiviso da Gero Rulli (@gerorulli) in data:

Inutile non soffermarsi sulla fidanzata del calciatore il cui cognome potrebbe risultare familiare a molti lettori di Vesuvio Live. E’ infatti possibile che la bella Rocio possa avere delle origini strettamente connesse con la città di Napoli. Un altro collegamento con quest’ultima, oltre il suo passaporto argentino e l’inevitabile rimando a Diego e al Pocho, due icone della squadra, è la sua forte amicizia con Duvan Zapata, con cui ha condiviso alcuni anni di carriera all’Estudiantes. Il rapporto tra i due sembra essere così forte che Rulli, nel dicembre del 2013 venne a Napoli per visitare la città, oltre che le mete di Capri, Sorrento e Positano e assistere alla partita Napoli e Inter, giocata il 15 Dicembre 2013 e vinta dai partenopei per 4 reti a 2.

Anoche #Napoli – #Inter #SanPaolo #28

Un post condiviso da Gero Rulli (@gerorulli) in data:

E’ possibile che in quell’occasione Rulli, amante del mare, abbia avuto modo di apprezzare Napoli e di poter ammirare il suo panorama mozzafiato, una città di mare proprio come San Sebastian, la città della sua attuale squadra e soprattutto come Buenos Aires, in cui è nato e cresciuto; una città eclettica e caotica che in tanti, dai Negrita ai calciatori argentini dalla quale partono, dicono essere identica alla città partenopea.

Quale sarà il destino professionistico di Rulli lo potrà dire solo il business milionario del calcio, ma è chiaro come questo calciatore sia strettamente connesso con Napoli e il Napoli. Sarà lui il futuro portiere del Napoli? Lo scopriremo solo vivendo…

Potrebbe anche interessarti