Higuain: “Ho sofferto per Napoli e la sua gente, ma ora sono sereno e ho vinto…”

HiguainUn anno fa, in questo periodo, si consumava uno degli addii più caldi e polemici degli ultimi decenni del calcio italiano. Gonzalo Higuain si trasferiva nella (fino a poco prima) nemica Torino, lasciando a Napoli tifosi increduli e arrabbiati. Un anno dopo, l’argentino associa a quei momenti sensazioni poco piacevoli, come ha spiegato nel corso di un’intervista rilasciata a “Il Corriere dello Sport”: “L’estate passata è stata dura e stressante. Non è stato semplice lasciare Napoli, cambiare squadra non è come comprare un panino. Ho sofferto per la città che mi ha dato tanto, per la gente, perché lasciavo un grande gruppo e un grande staff. Oggi è un’altra cosa, sto meglio a livello mentale e fisico: ho trovato tifosi incredibili, ho vinto, ho raggiunto serenità ed equilibrio”.

Sui fischi al San Paolo e il rendimento in Champions: “A me dà fastidio quando un mio familiare o un mio amico ha un problema di salute. Molta gente non sa di calcio, eppure tutti danno giudizi, dai 5 ai 70 anni. Io non so di cucina e non ne parlo: ascolto chi sa di cucina…”.

Sulla causa con De Laurentiis: “E’ tutto in mano agli avvocati, io mi occupo di calcio”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più