De Laurentiis: “Raiola vuole portare via Insigne. Ma deve passare sul mio cadavere”

De Laurentiis

E’ un fiume in piena il presidente del Napoli Aurelio de Laurentiis. Il numero uno azzurro, dopo aver rilasciato alcune dichiarazioni su Pepe Reina, ha parlato ai microfoni di Premium Sport. Nel corso dell’intervista il presidente ha toccato diversi temi, uno su tutti il futuro di Pepe Reina e Lorenzo Insigne.

Sul destino dello spagnolo de Laurentiis ribadisce che “ha un contratto fino all’anno prossimo, dove doveva andare? Non poteva muoversi da nessuna parte. Io non mi privo di Reina – prosegue de Laurentiis – e prendo un altro portiere, per quanto bravo che sia, che non è stato ancora sperimentato all’interno del Napoli“.

Reina compirà 36 anni – prosegue il presidente – bisogna iniziare a pensare a qualcuno che possa rimpiazzarlo. Poi mai dire mai, può darsi che si trovi l’accordo per una prosecuzione. forse andremo ancora avanti oppure finirà l’era Reina e tornerà al Psg o dove gradirà di più”. De Laurentiis ha poi parlato di Lorenzo Insigne, che ha recentemente rinnovato col club azzurro.

L’attaccante partenopeo è ormai un punto fermo del Napoli. Ma desta preoccupazione nei tifosi l’avvicinamento al calciatore di Mino Raiola. L’influente agente, secondo indiscrezioni di mercato, avrebbe offerto proprio Insigne al Barcellona, come sostituto del partente Neymar: “Raiola ha offerto Insigne al Barcellona? Raiola può fare quello che vuole, soltanto che poi deve passare sul mio cadavere e poiché io sono vegeto e vivo…”.

Prosegue: “Raiola è molto simpatico, è un cartone animato simpaticissimo, quando ci parli è molto convincente ed estremamente garbato. Quindi si può permettere di dire ogni cosa: vado molto d’accordo con lui. Mi ricordo quando voleva portare via Hamsik ma non c’è riuscito, sono 10 anni che sta da noi. Adesso vuole portare via Insigne, vedremo se ci riuscirà… Non credo“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più