Insigne: “Stanchi di sentire che giochiamo bene, vogliamo vincere. Su Raiola…”

Protagonista assoluto con la maglia azzurra, Insigne è riuscito a conquistare, attraverso le ottime prestazioni in campo, un’altra maglia azzurra, quella della Nazionale. Il ct Ventura punta forte sul talento partenopeo per i mondiali di Russia 2018.

Insigne è diventato un punto fermo nel Napoli, e si appresta a diventarlo anche in Nazionale. Sabato prossimo gli azzurri affronteranno la Spagna al Santiago Bernabeu. Una sfida fondamentale per decretare la prima forza del girone. In caso di sconfitta, gli azzurri quasi certamente dovranno ottenere il pass-mondiale attraverso i play-off.

Il quotidiano spagnolo AS ha deciso di intervistare proprio Lorenzo Insigne, l’uomo più atteso (e più temuto) dalla stampa spagnola. Insigne ritroverà uno stadio a lui molto caro, quel Santiago Bernabeu nel quale riuscì a realizzare un pallonetto incredibile da quasi centrocampo.

Sarà molto bello ritornarci – spiega Insigne – è uno dei più grandi stadi del mondo e giocare lì con la squadra dopo averlo fatto con il Napoli avrà un altro fascino. Il gol al Real? E ‘stato unico. Io sono onesto, ho visto Keylor fuori dai pali ed è andata bene“.

Una talento incredibile quello di Insigne, esaltato dalla forza del collettivo. Tutta Europa è affascinata dal gioco della squadra di Sarri, conosciuto anche al di fuori dei confini italiani. Ma, secondo Insigne, è finito il tempo di ricevere solo complimenti: “Dobbiamo vincere. Siamo stanchi di sentir dire che abbiamo giocato bene, senza aver mai vinto nulla. Mi arrabbio molto. Quest’anno non vogliamo buttare neanche una sola occasione“.

Insigne poi torna a parlare anche del suo futuro in maglia azzurra: “Spero di diventare quello che è stato Totti a Roma. E’ il mio sogno. Spero di rimanere il più possibile. Poi nel calcio si sa mai: il mercato è impazzito, come un presidente che un giorno riceve un’offerta assurda e decide di vendermi (ride ndr)“.

Si è parlato molto, nelle ultime settimane, anche del cambio di procuratore. Secondo le ultime indiscrezioni, pare che anche Insigne si sia affidato all’influente agente Mino Raiola. Anche De Laurentiis ne ha parlato, attaccando proprio il procuratore. Ecco cosa dice Insigne a questo proposito: “Sono molto calmo. Ho appena rinnovato il mio contratto e penso solo a giocare con la maglia del Napoli“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più