Bologna – Napoli i precedenti: “Dall’Ara” agrodolce per gli azzurri

 

Con quella che si giocherà domenica prossima, saranno 68 le gare ufficiali tra campionato e coppe, che il Napoli gioca in casa del Bologna.

Ad ora il bilancio è nettamente favorevole ai rossoblù con 33 vittorie contro le 18 degli azzurri e 16 pareggi. D’altronde anche negli ultimi anni il “Dall’Ara” ha regalato non pochi dispiaceri ai tifosi azzurri.

Sicuramente il ricordo più dolce è datato 22 aprile del 1990, passato alla storia come quello della “Fatal Verona”. E’ la penultima giornata di campionato, infatti, e Milan e Napoli sono appaiate in classifica, entrambe a quota 47. Gli azzurri sono impegnati in trasferta a Bologna mentre i rossoneri fanno visita all’Hellas Verona.

Lo stadio dei felsinei sembra il “San Paolo” tutto adornato d’azzurro. La partita in campo non ha praticamente storia con Maradona e co. che dopo appena 15′ sono già sul 3-0. A quel punto l’attenzione dei tifosi napoletano non è più sul campo ma su ciò che sta accadendo al “Bentegodi”. Incollati alle radioline, quasi non si accorgono, quasi non si accorgono degli altri gol della gara che finirà 2-4. A Verona,  con la squadra di casa obbligata a vincere per salvarsi succede di tutto. Al vantaggio di Massaro risponde Sotomayor. I ragazzi di Sacchi perdono la testa e nel finale vengono espulsi Rijkaaerd, Van Basten e Costacurta. Pellegrini all’89’ sigla il gol vittoria degli scaligeri e così nel capoluogo bolognese scoppia la festa dei partenopei.

Altro  ricordo è legato alla stagione 2006- 07 con le due squadre in serie B ma entrambe in piena lotta promozione. La formazione azzurra, allenata allora da Reja, nel primo tempo domina in lungo ed in largo andando in gol con Domizzi, Maldonado e Calaiò. Nella ripresa, però, una doppietta di Marazzina mette tutto in discussione. L’ultimo quarto d’ora, perciò è una passione ma alla fine gli azzurri hanno la meglio.

La vittoria più larga resta quella della passata stagione quando la banda di Sarri diede una lezione di calcio imponendosi 7-1 con Mertens ed Hamsik, autori entrambi di una tripletta.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più