L’ex collaboratore di Lucescu avvisa il Napoli: “A settembre la forma degli ucraini è al top”

Intervistato dal quotidiano “Il Mattino”, Carlo Nicolini, assistente di Mircea Lucescu quando questi allenava lo Shakhtar Donetsk, mette in guardia il Napoli. Secondo l’ex collaboratore dell’attuale CT della Turchia, infatti, giocare contro le squadre ucraine in settembre non è facile considerando che la loro stagione è più avanti rispetto a quella nostrana.

“Fisicamente – spiega Nicolini – le squadre ucraine a settembre sono al top. Lo Shakhtar in particolar modo, è una squadra abituata a correre anche 120 chilometri a partita. E’ chiaro che, essendo iniziata la stagione in Ucraina prima che in Italia, in questo momento gli arancioneri sono maggiormente in forma rispetto ai partenopei”.

“Il Napoli – prosegue – avrà il vantaggio di non giocare al “Donbass Arena ” (indisponibile per un danno ad una tribuna subito durante gli scontri tra Ucraina e Russia, ndr) uno stadio caldissimo ed uno dei più belli d’Europa”.

L’ultima battuta è sul sistema di gioco adottato dagli ucraini: “Lo Shakhtar ha in Marlos un giocatore fondamentale anche se li non ci sono seconde scelte. Inoltre oramai conoscono a memoria il 4-2-3-1 un po’ come i ragazzi di Sarri conoscono il suo 4-3-3. Non è proprio un avversario da sottovalutare”.

Il Napoli, dunque, è avvisato: strtappare i tre punti in Ucraina è tutt’altro che scontato.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più