Comanda Napoli, 20 mesi dopo gli azzurri sfidano ufficialmente la Juventus

Il Napoli prova a rovesciare la geografia del calcio riportando il Sud a comandare nel massimo campionato italiano. L’impresa all’ombra del Vesuvio riuscì solo a Maradona e compagni a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Spezzare l’incantesimo della Juventus da questa sera appare qualcosa in più di un sogno. Dopo 20 mesi si concretizza nuovamente il primato in vetta alla classifica.

Napoli che comanda dopo il record di sette vittorie consecutive in altrettante gare iniziali. La serie A ha un nuovo padrone. Ma è presto, troppo presto per poter affermare che la Juventus è battuta. Ma c’è una maggiore consapevolezza nei mezzi, quella che mancò quando un gol di Zaza costrinse i partenopei alla resa. Da quel 13 febbraio del 2016 il Napoli non si prendeva il primo posto solitario in classifica.

Una classifica costruita con l’estetica del gioco a sublimazione di un lavoro straordinario compiuto da Sarri che al suo terzo anno sulla panchina del Napoli sta portando a compimento gli sforzi profusi per mesi e mesi di duro lavoro.

Da oggi parte una nuova sfida: mantenere il primato. Non sarà cosa semplice. Ma è da questo momento che si misurerà la crescita della squadra che appare sicura e consapevole di poter ottenere una vittoria che riscriverebbe completamente la storia del club e del calcio italiano.

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più