ADL: “Diritti Tv?! Più fatturiamo più ci divertiamo. E sullo scudetto…”

Napoli, bilancio da urlo, dal 2008 chiude sempre in utile di gestione

Il patron del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis ha rilasciato una serie di dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Adl ha prima parlato dell’impegno dei ragazzi e del meritato, al momento, primo posto in classifica: Si sta bene in testa alla classifica, però è importante esserci a fine marzo. Non gonfiamo mai il petto, non diamoci troppe arie. Lavoriamo con umiltà come sappiamo fare noi napoletani e siamo riconosciuti in tutto il mondo.”

De Laurentiis si è poi focalizzato sui diritti tv parlando dell’importante contributo che quest’ultimi danno al Calcio Napoli: Spieghiamo ai tifosi che più riusciamo a fatturare più possibilità abbiamo di divertirci. De Siervo è il capo di Infront, l’advisor per la collocazione dei diritti tv e web delle nostre partite. E’ illogico vendere i diritti per i prossimi 4 anni adesso, visto che bisogna chiarire prima alcune posizioni in Lega e negli assetti mondiali delle televisioni. Ringrazio Lotti per la legge sugli stadi, ma bisognava modificare anche la legge Melandri per i diritti tv, che ha fatto un caos totale distruggendo la possibilità di massimizzare i ricavi italiani. Il calcio italiano è in ripresa, sono arrivati anche due gruppi cinesi.”

Adl parla poi dell’importanza dello sviluppo del calcio cinese e dei mondiali che molto probabilmente, tra non molto tempo, arriveranno anche in Cina: “Il presidente della Repubblica cinese ha dismesso l’attenzione dal ping-pong e sta rendendo il calcio primo sport nazionale, anche se non c’è ancora grande conoscenza di questo sport. Ci sono grandi possibilità di investimento. Bisogna andare lì, insegnargli il calcio e far sì che quel movimento cresca il più presto possibile perchè sarà un grande svolta.”

Infine Adl si è poi lasciato andare parlando anche di Scudetto e di mercato: “Si può nominare la parola scudetto ma ricordiamoci che siamo solo ad ottobre. Può succedere di tutto, guardate al secondo infortunio di Milik. Grazie al nostro staff medico gli infortuni da noi non sono abituali pur giocando tantissime partite. Con il mercato di riparazione vedremo il da farsi. Abbiamo investito su Inglese, un ottimo giocatore maturo che gioca in un club, il Chievo, che stimo molto.”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più