Hamsik: “Mi dispiace aver sprecato quell’occasione. Qualificazione ancora aperta”

La consapevolezza di essere ancora inferiori al Manchester City ma di poter giocare a viso aperto contro chiunque. Il Napoli, nonostante la sconfitta, esce rafforzato dalla trasferta di Champions League. Gli uomini di Sarri, infatti, hanno impensierito (e non di poco) la squadra allenata da Guardiola, dopo un primo tempo da incubo.

Nella ripresa gli azzurri hanno sfiorato addirittura il pareggio, con il City costretto sul finale di gara a perdere tempo palleggiando nei pressi della bandierina. Una prova di forza che dà ulteriore consapevolezza europea al Napoli, praticamente perfetto in Italia ma che deve ulteriormente migliorarsi in Europa.

Sul suo sito ufficiale ha parlato il capitano degli azzurri, Marek Hamsik, autore di una prestazione sottotono: “L’inizio di gara non è stato buono – spiega lo slovacco – la prima mezz’ora è stata inconfondibilmente a favore del City“. Prosegue: “Stavamo giocando contro una delle favorite della Champions, peccato non aver segnato un altro gol. Mi dispiace aver sciupato quell’occasione“.

Sulla qualificazione: “Restano ancora tre partite da giocare, e due di queste le giocheremo in casa. Tutto resta aperto“. Poi, il pensiero al campionato: “Adesso ci attende un’altra partita, il duello contro l’Inter. D’ora in avanti pensiamo solo al match di sabato“.

Potrebbe anche interessarti