“El Panteron” per due volte castigò l’Inter al San Paolo. Oggi vende la frutta!

Marcelo Zalayeta, conosciuto come “el Panteron” è stato un’attaccante di quelli che se ne vedono pochi in giro, un classico ariete, un attaccante di peso, una prima punta statistica ma micidiale, o quasi, sotto rete, capace anche di regalare ai suoi tifosi, colpi da maestro e perle di goal.

L’attaccante di origine uruguaiano, ha indossato la maglia azzurra dal 2007 al 2009 collezionando 12 goal in 49 presenze. La sua esperienza azzurra non è stata delle migliori, spesso criticato per la sua staticità e per essere spesso fuori partita e poco collaborativo nelle azioni, soprattutto in un Napoli in cui militava un certo Lavezzi, che impostava tutto il gioco degli azzurri sulla velocità, l’imprevedibilità e la fantasia nelle costruzioni. Quindi con il Pocho di fianco, bisognava essere veloci e scattanti, due qualità che non venivano menzionate nel bagaglio tecnico dell’attaccante.

Tra i suoi goal più belli e importanti, per aver segnato in positivo le sorti della gara, sono stati quelli siglati nei due match casalinghi del Napoli disputati contro l’Inter, che ricordiamo, per l’appunto, anche in occasione del big match di domani, Napoli-Inter. Il primo nel 2008, con un tiro a mezz’aria angolato e preciso e il secondo, un meraviglioso pallonetto, nell’anno 2009, che per due volte beffò uno dei migliori portieri interisti: Julio Cesar.

Dopo l’esperienza napoletana, l’attaccante si trasferì prima al Bologna e poi in Turchia al Kayserispor. Nel 2011 decise di chiudere la sua carriera in patria nel Penarol, club nel quale è cresciuto e si è formato come giocatore, nel quale siglò 48 goal in 4 anni. Nel 2015 annunciò di lasciare il calcio per impegnarsi in un altro campo…quello ortofrutticolo, affermando di voler aprire un banco di frutta e verdura ed allontanarsi definitivamente dal calcio. E per quanto ne sappiamo, ha realizzato il suo sogno.

Ecco il goal di Zalayeta nel 2008:

[youtube]watch?v=GwU5LHGtTNw&t=1s[/youtube]

Ecco il video-goal di Zalayeta al 73′ nel 20o9:

[youtube]watch?v=ooGXcKFme9w[/youtube]

Potrebbe anche interessarti