Giampaolo: “Di Sarri ammiro la sua passione per il calcio. Io suo erede a Napoli?…”

Dopo l’infrasettimanale dedicato alla Coppa Italia, il Napoli sabato alle 15:00 riprende il suo cammino in campionato con la sfida al San Paolo contro la Sampdoria. Per l’occasione Marco Giampaolo, ct della Samp, ha rilasciato una lunga intervista ai colleghi de Il Mattino, in cui non sono mancati i complimenti per Sarri.

Ecco quanto messo in evidenza da Vesuvio Live:

Sarri? E’ un amico e gli auguro di vincere lo scudetto, però la concorrenza è ancora importante e pure allargata. Di Sarri mi piace la coerenza e lo studio, che lo ha sempre contraddistinto, dei particolari. La sua passione per il calcio è enciclopedica. Samp alter ego del Napoli per gioco e mentalità? Non è corretto fare questo tipo di paragone, stiamo parlando di realtà diverse con obiettivi differenti. Ci può unire l’idea di giocare sempre la partita, ma più in generale è la nuova tendenza che si riscontra nel campionato italiano, esaltata dal Napoli. Io erede di Sarri? Il problema non si pone perché Maurizio resterà a lungo a Napoli

Da nuovo allenatore dei due ex azzurri, Zapata e Strinic, approdati in estate alla Sampdoria, commenta:

Due ottimi professionisti, inserimenti importanti per la Samp. Entrambi sono arrivati a Genova senza una vera preparazione nelle gambe, soprattutto a livello di partite, quindi inizialmente hanno giocato sulle ali dell’entusiasmo, della voglia, poi hanno pagato un po’dazio a livello di condizione e per qualche infortunio”

Potrebbe anche interessarti