Taglialatela: “La colpa non è di Sarri. I soldi del mercato? Non sono di ADL, ma..”

Taglialatela

Pino Taglialatela, ex portiere azzurro, durante la trasmissione su Canale 21, ha espresso la sua opinione su quello che è l’operato sul mercato del Napoli e soprattutto facendo insinuazioni abbastanza pesanti rivolte alla società, in particolare il patron azzurro Aurelio De Laurentiis.

Pienamente assorto da ogni responsabilità o cattiva gestione della rosa è proprio Sarri, che il portiere difende così:

La società per me ha responsabilità, sapendo Sarri come lavora ed i tempi per inserirli, il mercato si fa a giugno. Sarri? Decide chi deve restare e chi deve partire, e le scelte sono state giuste. A comprare ci pensano ADL ed il ds. Sarri non vede più di 13 giocatori? E’ anche una questione di qualità. La società doveva intervenire, dopo aver tenuto i migliori. Adesso è tardi, si deve andare avanti così perchè a gennaio è difficile. Se ci fossero giocatori di qualità con Sarri giocherebbero. Io se voglio vincere due forti li prendo a giugno, poi si vede se giocano o meno”.

Ma la frecciatina al vetriolo arriva quando si parla di un cattivo investimento del denaro su alcuni giocatori, ancora oggi sconosciuti a Napoli, come Maksimovic costato 25 milioni alla società, ma che ancora oggi, è praticamanete inutilizzato. Così Pino, in maniera sintetica ma eloquente ha sbottato affermando:

Ma perché pensate che i soldi siano di ADL? Sono dei napoletani”.

Che cosa abbia voluto intendere è chiaro a tutti. Ma della fondatezza delle sue dichiarazioni, ovviamente, non possiamo esserne certi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più