E’ fatta per Younes: quanto costa al Napoli e che ruolo può avere nel 4-3-3 di Sarri

Doveva arrivare a giugno 2018 ma, complice il “no” di Verdi, al Napoli hanno premuto sull’acceleratore per anticipare di qualche mese l’affare. Amin Younes è pronto a sbarcare nella città partenopea, qualcuno scrive che potrebbe essere già in panchina per la gara con il Bologna.

Amin sarà il secondo tedesco della storia del club napoletano (dopo Flick), ed è pronto a firmare un contratto di cinque anni ad 1,5 cinque milioni a stagione. All’Ajax, invece, andranno circa 5 milioni di euro. Il ragazzo, in estate, si sarebbe liberato a parametro zero, ma il rifiuto di Verdi, le difficoltà per arrivare a Politano e i dubbi relativi a Deulofeu hanno dato avvio allo sprint azzurro.

Amin è un’ala d’attacco che può giocare sia a destra che a sinistra. E’ bassino – 168 centimetri – ma per questo molto abile nel dribbling e nell’uno contro uno. Non ha una stupefacente velocità ma è un calciatore comunque molto dinamico. E’ molto simile a Insigne, ma il napoletano è più bravo nelle conclusioni, Younes preferisce la giocata per il compagno.

Younes è un classe ’93, e ha vissuto la sua migliore stagione nel 2016/2017, quando ha trascinato l’Ajax fino alla finale di Europa League, con 4 reti e altrettanti assist, tando da essere inserito nel Team of the Season della competizione.

Il suo ruolo ideale è l’ala mancina in un 4-3-3. Non è un’alternativa naturale a Callejon ma è perfettamente integrabile nel sistema di gioco azzurro.

Potrebbe anche interessarti