Moggi: “La Juve ha la cattiveria, il Napoli no. Finché ci sarà Sarri non vincerà”

MoggiAi microfoni di Sportitalia, Luciano Moggi ha parlato di Maurizio Sarri, entrando in tackle duro, come già successo in passato. Ecco cosa ha dichiarato l’ex dg della Juventus: “Il problema è che Sarri non sa neppure come si crea la fortuna di una società. Parla di budget, dice che non è ricco come la Juventus, senza sapere quello che dice. La Juventus non ha mai avuto bisogno dell’azionista, da quando la conosco io, anche nel periodo in cui c’ero io. Perchè si vincono i campionati, si vince la Coppa Italia, si va in finale di Champions. Cosa ne sa Sarri quanto si prende in Finale di Coppa dei Campioni? Lui ci è mai andato? Quest’anno è stato eliminato dalla Coppa Italia, dalla Coppa dei Campioni, dalla Coppa Uefa e tra poco potrebbe anche essere secondo in campionato”.

Per Moggi, però, il campionato non è ancora chiuso, anche se…”Ora è secondo in classifica, ma ci sono ancora 30 punti, quindi può succedere di tutto perchè il Napoli non è da sottovalutare. Io qualche tempo fa ho detto che la Juventus avrebbe vinto il campionato, ma perchè conosco l’ambiente: la Juventus ha la cattiveria, dei giocatori che vogliono vincere per forza. Il Napoli si bea, è uno specchio e si guardano allo specchio quanto giocano bene. Mettere in campo dei giocatori che si beano nel farsi vedere che giocano bene è diverso da mettere in campo dei giocatori che vogliono vincere. Quel pallone che hanno dato a Insigne, lo danno a Dybala e a Higuain, è gol”.

Poi la chiosa finale: “Fino a quando Sarri starà al Napoli, il Napoli non vincerà niente, perché i giocatori buoni a Napoli non ci vanno sapendo che c’è chi gioca titolare. Ormai è consolidato un undici al di là del quale lui non va, questo è il punto focale di tutta la discussione”.

Potrebbe anche interessarti