Callejon risponde a Politano, per un Napoli che si sveglia solo nel finale contro il Sassuolo

Dopo la sosta per le Nazionali il Napoli è sceso in campo al Mapei Stadium contro il Sassuolo, per la 30a giornata di Serie A. Gli uomini di Sarri, nella gara arbitrata da Fabbri di Ravenna, non sono andati oltre l’1-1, con Callejon che ha risposto all’uomo mercato Politano. Un Napoli impreciso e a tratti nervoso che non è riuscito ad approfittare della possibilità di tornare in testa alla classifica di Serie A, in attesa che la Juventus, in serata, scenda in campo nel big match contro il Milan, allo Stadium. Prima del fischio d’inizio è stato rispettato un minuto di silenzio per la scomparsa di Emiliano Mondonico, ex allenatore, tra le altre, anche del Napoli.

La partita
Gli azzurri partono subito forte e dopo 5′ viene annullato, giustamente per fuorigioco, un gol a Callejon: Mertens, spostato sulla testa, crossa per la testa dello spagnolo che batte Consigli, ma si alza la bandierina dell’assistente di Fabbri che ha la conferma dell’irregolarità grazie al Silent Check del Var. Dopo due minuti altra occasione per gli uomini di Sarri, con Insigne che si ritrova, su assist perfetto di Jorginho, a tu per tu con Consigli che lo ferma bene con la gamba. Il Napoli prova ad impostare le suo solite trame di gioco, ma a passare in vantaggio è il Sassuolo al 21′ con Politano: calcio di punizione dalla sinistra per i padroni di casa, Sensi trova la testa di Peluso che di testa viene fermato dalla traversa. Sulla ribattuta Politano si fa trovare pronto. Al 26′ Insigne ha la possibilità di riportare il risultato in parità, ma, clamorosamente, solo davanti a Consigli, spedisce il pallone sull’esterno della rete. Al 31′ l’arbitro ammonisce Albiol, per un fallo su Berardi, che salterà il prossimo match in casa con il Chievo. Forte del vantaggio gli uomini di Iachini abbassano il loro baricentro, ma il Napoli al 40′ va ancora vicino al gol del pari, ancora con Insigne, ancora fermato da Consigli. La prima frazione di gioco si chiude con un Napoli molto distratto e nervoso che rischia il gol del doppio svantaggio e subisce l’ammonizione per il diffidato Jorginho, per fallo su Sensi.

Nel secondo tempo la trama del match non cambia: il Napoli prova a tenere il pallino del gioco con il Sassuolo che si affida alle ripartenze. Proprio questo sviluppo porta a due occasioni per i padroni di casa, in meno di un minuto, prima con Berardi, che non approfitta di una disattenzione di Reina su tiro di Politano, e poi con Rogerio, che dopo una bella azione personale sulla fascia sinistra è poco incisivo nel tiro. Passa il tempo e il Napoli è sempre più nervoso e perde sicurezza. Al 63′ Sarri cambia e tenta il tutto per tutto facendo entrare un altro attaccante, Milik, per l’evanescente Jorginho. Proprio il neo entrato di testa, al 67′, manda il pallone poco alto sulla traversa, su sviluppi di un calcio d’angolo. Al 74′ Sarri cambia ancora e Hamsik rileva un claudicante Mertens, ma la stanchezza inizia a farla da padrona, anche per il Sassuolo che ha diversi giocatori che soffrono di crampi e che è costretto a sostituire anche l’autore della rete del vantaggio Politano. Intanto, però, gli azzurri sono sempre in cerca del pareggio e il tiro di Milik dalla distanza è solo il preludio al gol di Callejon, al minuto 80: Mario Rui mette, dalla destra, un pallone basso al centro, Rogerio non è perfetto e il pallone sbatte sul ginocchio dell’esterno spagnolo. Il Napoli sembra galvanizzato e dopo due minuti colpisce la traversa con Milik che ci prova con una bella rovesciata. Nel finale il Napoli tentaun ulteriore assalto, ma il match si chiude dopo cinque minuti di recupero.

Sassuolo – Napoli 1-1
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=p3kZbgFPly8[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più