Rafael commuove i tifosi: “Ringrazio Dio per aver indossato questa maglia”

Ha parole d’amore per tutti Rafael che dopo cinque anni di Napoli lascia una tifoseria che lo porterà per sempre nel cuore, soprattutto per la sua parata decisiva su Padoin che regalò agli azzurri la Supercoppa Italiana contro la Juventus, nel 2014 a Doha.

Cosa dire? A volte nella vita ci mancano parole per esprimere quello che abbiamo nel cuore . Ringrazio a Dio per avermi regalato la gioia di indossare questa maglia, di conoscere e lavorare con compagni di squadra eccezionali, di aver lavorato ed imparato tantissimo con mister Rafa Benitez ed il suo staff , con mister Sarri ed il suo staff, con gli allenatori di portiere Xavi Valero, Alessandro Nista, Massimo Nenci che mi hanno insegnato veramente di tutto, è stato un grandissimo piacere conoscervi e vi porterò per sempre nel cuore, di aver conosciuto e lavorato con delle persone che nessuno vedi però magari sono i più importanti durante tutta la stagione, che sono i magazzinieri, fisioterapisti e dottori, veramente persone che lavorano ore e ore per aiutarci a fare bene tutta la stagione, vorrei ringraziare a tutti dipendenti del Napoli che fanno la società funzionare, vorrei ringraziare il presidente che si è fidato di me“, ha scritto in un lungo post su Instagram.

Ringrazio a Dio – ha continuato – per avermi dato l’opportunità di portare gioia ad una città ed un popolo meraviglioso vincendo una coppa Italia ed una Super coppa italiana, di poter vivere in una città dove ho trascorso in 5 anni insieme alla mia moglie e 15 mesi fa anche con la mia figlia napoletana i momenti più belli della nostra vita , di poter vivere in una città meravigliosa piena di gente veramente eccezionale, d’aver conosciuto tante persone che ci hanno fatto sentire a casa, tanti amici che rimarranno per sempre nei nostri cuori e principalmente aver conosciuto una tifoseria unica, innamorata della squadra , che ci da veramente una voglia di essere meglio ogni giorno, di lavorare ogni giorno di più per portarvi gioia, dico con tutto il cuore“:

Poi, ha così concluso il post che ha accompagnato il video con alcune delle sue parate in azzurro: “Siete unici ! Vado via 100% soddisfatto, pieno di gioia, ringraziando a Dio per questi 5 anni dove sicuramente ho sbagliato tanto, però sereno di che ho provato a fare il mio meglio, sia in campo, che fuori ! Non mi dimenticherò mai di voi! La città di Napoli, il popolo napoletano, la società , staranno per sempre nei nostri cuori ! Vi vogliamo bene e grazie di Tutto ! Grazie Gesù !“.

Cosa dire? A volte nella vita ci mancano parole per esprimere quello che abbiamo nel cuore . Ringrazio a Dio per avermi regalato la gioia di indossare questa maglia, di conoscere e lavorare con compagni di squadra eccezionali, di aver lavorato ed imparato tantissimo con mister Rafa Benitez ed il suo staff , con mister Sarri ed il suo staff, con gli allenatori di portiere Xavi Valero, Alessandro Nista, Massimo Nenci che mi hanno insegnato veramente di tutto, è stato un grandissimo piacere conoscervi e vi porterò per sempre nel cuore, di aver conosciuto e lavorato con delle persone che nessuno vedi però magari sono i più importanti durante tutta la stagione, che sono i magazzinieri, fisioterapisti e dottori, veramente persone che lavorano ore e ore per aiutarci a fare bene tutta la stagione, vorrei ringraziare a tutti dipendenti del @officialsscnapoli che fanno la società funzionare, vorrei ringraziare il presidente che si è fidato di me. Ringrazio a Dio per avermi dato l’opportunità di portare gioia ad una città ed un popolo meraviglioso vincendo una coppa Italia ed una Super coppa italiana, di poter vivere in una città dove ho trascorso in 5 anni insieme alla mia moglie e 15 mesi fa anche con la mia figlia napoletana i momenti più belli della nostra vita , di poter vivere in una città meravigliosa piena di gente veramente eccezionale, d’aver conosciuto tante persone che ci hanno fatto sentire a casa, tanti amici che rimarranno per sempre nei nostri cuori e principalmente aver conosciuto una tifoseria unica, innamorata della squadra , che ci da veramente una voglia di essere meglio ogni giorno, di lavorare ogni giorno di più per portarvi gioia, dico con tutto il cuore: Siete unici ! Vado via 100% soddisfatto, pieno di gioia, ringraziando a Dio per questi 5 anni dove sicuramente ho sbagliato tanto, però sereno di che ho provato a fare il mio meglio, sia in campo, che fuori ! Non mi dimenticherò mai di voi! La città di Napoli, il popolo napoletano, la società , staranno per sempre nei nostri cuori ! Vi vogliamo bene e grazie di Tutto ! Grazie Gesù ! #forzanapolisempre #GloriaaDio

Un post condiviso da Rafael Cabral (@rafaelcabral90) in data:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più