De Laurentiis: “Il PSG chiede 55 milioni per Cavani? Può chiederne anche 90…”

Dopo le recenti dichiarazioni a Radio Kiss Kiss, Aurelio De Laurentiis torna a parlare. Il presidente del Napoli, infatti, si è “confessato” ai microfoni di Sky Sport, parlando di mercato e del valore attuale della squadra.

Capitolo mercato: “Arias mi ha dato la disponibilità a venire, ma vale lo stesso anche per le altre cinque alternative. Stiamo valutando una serie di variabili. È falso che mi sia stato proposto André Silva. Per quanto riguarda Chiesa invece io ho confermato che, nell’ultima colazione di un mese fa negli uffici di Della Valle, Diego mi ha detto: «Noi non lo vendiamo, non possiamo altrimenti ci sarebbe la rivoluzione a Firenze. E io non posso permettere che ciò accada. Però ti prometto che l’anno prossimo, qualora decidessimo di volerlo vendere, il primo a essere consultato sarà il Napoli». Se è vero che il Psg chiede 55 milioni per Cavani? Può chiederne anche 90, ma è falso che noi lo stiamo trattando. Allo stesso modo credo che non sia vero l’interessamento dei parigini per Mertens, perché se uno ha veramente l’interesse esercita il diritto della clausola rescissoria entro il termine prestabilito. Un club che fa scadere quest’ultima e non fa un accenno di proposta credo non voglia realmente acquistare il calciatore”.

Le altre operazioni: “Luperto non rimane, forse va all’Empoli in prestito, mentre Ciciretti andrà al Parma. Ochoa non mi risulta che mi sia stato offerto, ma non posso escluderlo per cui dico che è falsetto. Grassi alla SPAL per 15 milioni? Falso: ho precisato che se gli emiliani volessero il giocatore, io non potrei dir loro di no perché è già stato lì l’anno scorso ed entrambe le componenti hanno fatto molto bene. Ma sto ricevendo per lui proposte variabili tra i 15 e i 18 milioni, per cui se proprio dovessi fare un favore alla squadra ferrarese chiederei 17.5 milioni”.

Sulla rosa attuale:“Ieri mi è piaciuto molto il Napoli (nell’amichevole contro il Carpi, ndr). Ho visto che la squadra si diverte a giocare e ha divertito chi l’ha guardata. Mi è piaciuta in considerazione del fatto che è la seconda partitella che fanno. Noi vedremo esattamente quanto varrà questa squadra al termine di questo ciclo massacrante di tre partite contro Liverpool, Borussia Dortmund e Wolfsburg. A quel punto ci saremo fatti una vera idea di che cos’è questo Napoli”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più