Milik: “Gol alla Roma? I tifosi me lo mandano su Instagram. Tra Ajax e Juve tifo…”

Arek Milik ha rilasciato un’intervista a Dazn, parlando principalmente della rete spettacolare segnata contro la Roma. Pochi istanti per controllare il pallone e calciare in posta, un gesto sportivo che sta facendo il giro del mondo per come è stato eseguito.

“Ho guardato molte volte il gol contro la Roma, i tifosi me lo mandano anche su Instagram. È un bel gol, ma lì per lì non ci ho pensato perché volevo solo a vincere la partita. Se lo avesse fatto Messi o Ronaldo? So che i tifosi in tutto il mondo parlano, per loro uno è scarso, per un altro magari è fortissimo. Io non mi sento sottovalutato solo perché mi chiamo Milik. Gioco nel Napoli e sono abituato alle critiche, non mi danno fastidio”.

Sui calci da fermo, specialità dove sta dimostrando di essere molto bravo: “Mi sono allenato molto. Ognuno ha la sua maniera di batterle, Ronaldo, Luiz, Drogba. Ho visto tanti video di tiratori forti e mi sono allenato molto, magari ho preso qualcosa da ognuno. Mister Ancelotti ci concede sempre un giorno per provarle, ha visto che in allenamento facevo bene e mi ha dato fiducia. So che sembra un passo di danza, ma la cosa più importante è la rincorsa: se non la faccio bene, non riesco a calciare bene. So che assomiglia a un passo di danza, ma non dite che sembra quella di Lewandowski perché io sono stato il primo. La chiamerei la Polka di Milik, è un nome che mi piace”.

Un passaggio, infine, sulla sfida Champions tra Juventus e Ajax: “Contro i bianconeri sarà difficilissimo, loro sono favoriti, ma io tifo Ajax. Ad Amsterdam ho tanti ex compagni. Per esempio occhio a Lasse Schone, lui le punizioni le batte benissimo…”.

Potrebbe anche interessarti