Nuova Champions, un documento svela come potrebbe diventare: il Napoli rischia?

Un documento svelato da Associated Press svela quali sarebbero i piani della UEFA per la nuova Champions League. Qualcosa di molto diverso dalla European Cup di cui si è parlato qualche giorno fa, e che potrebbe entrare in vigore a partire dal 2024.

La proposta è quella di una Champions sempre a 32 squadre, ma divise in 4 gironi da 8 formazioni. In tal modo ogni club gioca almeno 14 partite al posto delle 6 odierne. Le prime 4 di ogni gruppo passano il turno, accedendo alla fase a eliminazione diretta partendo dagli ottavi di finale.

Nei piani dell’UEFA ci sarebbe la volontà di garantire a 24 delle 32 squadre anche la partecipazione all’edizione successiva della Champions League, a prescindere dal piazzamento nel campionato nazionale. Le peggiori 4 verrebbero retrocesse in Europa League, le cui semifinaliste verrebbero invece promosse in Champions. Gli ultimi 4 posti verrebbero assegnati grazie ai preliminari cui si accederebbe in virtù del piazzamento in campionato.

Nessuna informazione, tuttavia, sui criteri di accesso alla prima edizione di questa nuova Champions. Se venisse adottato un criterio di merito alcuni club storici potrebbero restare fuori, se invece si facesse un ragionamento in base al blasone resterebbero fuori club che in campionato si piazzano meglio. Il secondo scenario è quello che, verosimilmente, potrebbe spaventare di più il Napoli, il quale pur essendo un club prestigioso non può vantare una bacheca particolarmente ricca.

Potrebbe anche interessarti