Vergogna a San Siro: è Inter-Chievo ma i tifosi fanno cori razzisti contro i napoletani

Si gioca Inter-Chievo, ma i tifosi intonano cori razzisti contro i napoletani. È l’ennesima serata della vergogna a San Siro, che ci ha ormai abituato ad episodi del genere. Lo speaker dello stadio è intervenuto per invitare la Curva Nord a placarsi, ricordando che in casi di episodi di razzismo la partita può essere sospesa.

Una vicenda tanto più grave se si considera che i napoletani, ieri sera, non c’entravano nulla. Sono stati tirati in ballo senza alcun motivo se non quello dichiaratamente razzista e discriminatorio.

Non è la prima volta che accade e tuttavia l’Italia non si indigna, ma soprattutto non si indignano i vertici delle federazioni sportive dalle quali dovrebbero partire gli impulsi per arginare tale fenomeno.

I tifosi nerazzurri sono inoltre recidivi: lo scorso dicembre il giudice sportivo, a causa dei cori razzisti indirizzati a Koulibaly, fece giocare l’Inter a porte chiuse per due turni, solo la Curva Nord fu chiusa per un turno in più.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più