Football Leader 2019. Eriksson: “Ancelotti? Grande uomo e allenatore. Napoli? Bene ma..”

Si è dato il via ieri il 3 giugno, all’edizione di Football Leader 2019 presso il Centro Sportivo ArciScampia, in cui si è tenuto un triangolare “No Racism” tra laSelezione Immigrati” dell’ARCI, la Selezioni USSI e Selezione AIAC, con il fine di sensibilizzare i più piccoli all’integrazione sociale e culturale.

E al termine della gara alle piccole mascotte di ogni squadra sono stati donati dei premi: la maglia autografata di Insigne, una di Chiellini e un pallone ufficiale della Serie A. Come sempre già dal primo giorno sono arrivati ospiti di eccazione: Sven Goran Eriksson, Renzo Ulivieri, Fabio Liverani e Mario Beretta.

Proprio l’ex allenatore Eriksson si è intrattenuto con i giornalisti, rilasciando alcune importanti dichiarazioni:

Razzismo? Non esiste solo nel calcio, ma noi che lavoriamo in questo ambiente dobbiamo combatterlo tutti i giorni. E’ una cosa vergognosa. Juventus? Predomina da tanti anni e complimenti alla Juventus, ma il campionato sarebbe stato più interessante e divertente se ci fossere state altre sqaudre competitive come la Juve. Sarri alla Juventus? Ha vinto un titolo in Europa e può vincere di tutto con la Juventus. Ancelotti? Ha fatto bene nella prima stagione a Napoli, ma farà meglio l’anno prossimo. Lui è un grandissimo uomo prima di tutto e poi un grande allenatore. Napoli? Napoli sta facendo bene ma la Juventus è ancora più forte. Ma per l’anno prossimo ci sono buone speranze”.

Potrebbe anche interessarti