Bargiggia: “Il Napoli non ha bisogno di giocatori ma di un allenatore: Ancelotti è finito”

Sta facendo molto discutere il tweet di Paolo Bargiggia nei confronti di Carlo Ancelotti. Lo ha definito un allenatore finito. Secondo il giornalista, il vincitore della storica decima Champions con il Real Madrid dovrebbe lasciare Napoli. Solo in questo modo gli azzurri potranno realmente ambire allo scudetto.

La notizia è diventata virale con tantissimi commenti sui social perché la maggioranza dei tifosi partenopei non è d’accordo con Bargiggia. L’allenatore di Reggiolo ha vinto di tutto. Detiene anche il record di vittorie nella massima competizione europea. Sono bene 3 le coppe dei campioni infatti, a pari merito con Zinedine Zidane e Bob Paisley.

Se il curriculum non basta al caro Paolo Bargiggia, ci sono anche le dimostrazioni affettive e professionali di tantissimi giocatori. Un allenatore dal livello indiscutibile che sa farsi amare dai proprio tifosi e dai propri giocatori. Da alcuni è riuscito a trarne il massimo come nel caso di Ricardo Kakà arrivato poi sul tetto del mondo; con Antonio Cassano, con Zlatan Ibrahimovic e tanti altri ancora.

Le dichiarazioni di Bargiggia però sono molto decise e scontrose. “Ancelotti allena per dare una mano alla sua lunga fila di collaboratori“. Queste sono le parole del tweet da cui ci discostiamo perché sono un’accusa pesante e gratuito. Carlo Ancelotti è reduce da ottime annate con PSG, Real Madrid e Bayern Monaco, sostenere che non possa dare più niente al calcio è una pura eresia.

Siamo sicuri però che sarà lo stesso mister a mettere a tacere Bargiggia. Non abbassandosi al suo livello con dei tweet di risposta, ma semplicemente a modo suo. Sul campo.

Potrebbe anche interessarti