Formisano: “Abbonamenti? Non è un dato negativo, aumenteremo le vendite”

Alessandro FormisanoNonostante una campagna abbonamenti che conta ad oggi quasi 9.000 sottoscrizioni, Alessandro Formisano, Head of operation della SSC Napoli, in una intervista a Il Mattino non si dice scontento per le poche tessere vendute. E spiega i motivi per cui c’è questo ritardo rispetto ad altri club:

“Non è un dato negativo, al contrario: la campagna abbonamenti è iniziata tardi rispetto ad altri club e conosciamo le abitudini dei nostri tifosi. Siamo in pieno agosto, nessuno immaginava i tifosi comprare l’abbonamento a Ferragosto. Iniziare prima? Impossibile, appena avuta la mappa dei nuovi posti dopo le Universiadi, siamo partiti con le vendite”.

Sulla politica dei prezzi: “Lo stadio non è più scomodo e inospitale, sarà un piacere guardare le gare dalle tribune e la nostra politica è finalizzata per avvicinare le persone alle gare dal vivo. Il presidente ha voluto i prezzi più bassi degli ultimi 9 anni proprio per avere una sinergia tra pubblico e squadra. In A nessuno ha prezzi bassi come i nostri e abbiamo introdotto anche il poter cambiare cinque volte l’utilizzatore. Da qui ad un mese, ovvero Napoli-Samp, aumenteremo e non di poco le vendite. I tifosi sanno che è conveniente, in Curva e Distinti si risparmia quasi il 40%.”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più