Cruciani su Gattuso: “Tiferò Napoli per lui”. Ma due mesi fa era guerra con i tifosi

Cruciani, Gattuso

Il cambio di allenatore sulla panchina del Napoli ha colpito molto il conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani. La zanzara ha accolto con gran fervore la notizia, ma soltanto due mesi fa diceva “I Napoletani hanno rotto i c*****i”.

Giuseppe Cruciani è uno che non ha peli sulla lingua. Per questo non gode della simpatia di tutti ma gode una profonda stima da parte di trasmissioni televisive perché conosce tutti i segreti per aizzare gli animi.

Tra lui ed i Napoletani non è mai corso un buon sangue. Tante volte infatti al centro delle sue polemiche ci sono stati i tifosi azzurri.  In realtà ci sono stati un po’ tutti gli italiani, chi per un motivo chi per un altro.

Fatto sta che secondo Cruciani Ancelotti non era l’allenatore adatto al gioco partenopeo. Molto meglio invece Rino Gattuso che, oltre ad avere un approccio tattico più conforme allo stile di gioco di molti calciatori, può fare da mediatore tra il presidente e la squadra.

Queste le parole di Giuseppe Cruciani a Radio 24: “Tiferò il Napoli di Gattuso. Ancelotti non mi trascina, Gattuso è un personaggio, mi è piaciuto quando ha detto che ha sentito De Laurentiis già domenica. Sono ottimista sul Napoli, ci voleva qualcosa che sparigliasse e Rino è la persona giusta per gestire questa situazione”.

Potrebbe anche interessarti