Ciro Immobile: “Vicino al Napoli, ma sto bene alla Lazio”. Fine di un amore mai sbocciato

Ciro Immobile NapoliCiro Immobile ed il Napoli, una storia d’amore mai sbocciata ma tanto desiderata. Lo stesso calciatore di Torre Annunziata ha dichiarato ieri che è stato più volte vicino all’approdo nel club partenopeo.

Un ragazzo di Torre Annunziata, che quest’anno è entrato nella storia del nostro campionato eguagliando il record di gol di Higuain (36 marcature), non è mai riuscito a vestire la maglia azzurra del Napoli nonostante le tante voci e nonostante la volontà dell’attaccante, che proprio nell’ultima giornata di Serie A ha segnato contro la squadra di Gattuso.

Ieri il bomber in forza alla Lazio è intervenuto in occasione del suo ritorno nella città natale. Ha tagliato la testa al toro ed ha lasciato intendere che non ci sarà nessun futuro nel Napoli. A confermare le sue parole è l’acquisto di Osimhen, il giovane attaccante che da poche settimane ha firmato per ADL.

Queste le parole di Ciro Immobile su un possibile accostamento al Napoli e non solo, riportate da Repubblica: “Sono cresciuto qui, ho tirato i primi calci al pallone a pochi passi da questo luogo. Ricordo da dove sono venuto e voglio essere un esempio per i tanti giovani di questa città. Se avete un sogno, potete realizzarlo.

Sono stato vicino al Napoli, ma sto bene alla Lazio. E ora punto agli Europei. Ma ora alla Lazio ho trovato un grande feeling con il mister, con i compagni, con i tifosi, con la città. Quando ci si trova così bene, è difficile poi pensare di prendere altre strade. Sono pronto a legarmi a vita a questo club.

Senza il lockdown avremmo potuto persino lottare per un traguardo ancora più importante della qualificazione in Champions, ma ormai siamo un gruppo consolidato e dobbiamo assumerci la responsabilità di puntare in alto. Ho interrotto il dominio di Messi e Ronaldo con la conquista della Scarpa d’Oro e se ci penso mi viene la pelle d’oca.”

Potrebbe anche interessarti