Napoli, ecco perché non vinci: Allan, Hamsik e Jorginho, smantellato un centrocampo stellare

Con l’addio di Allan, dopo quello di Callejon, il Napoli perde l’ultimo sopravvissuto di un centrocampo stellare che nella stagione 2017/2018 aveva sfiorato il sogno Scudetto, svanito nel modo indegno che tutti conosciamo. Le partite si vincono e si perdono a centrocampo, è questo uno dei modi di dire più usati nel calcio, ma forse anche il più veritiero, e proprio il Napoli ne è la dimostrazione.

Il passaggio del testimone da Maurizio Sarri a Carlo Ancelotti è stato più di un cambio allenatore, più di una rivoluzione in panchina. L’ex comandante ha portato con sé al Chelsea l’uomo chiave del centrocampo, Jorginho, intorno al quale ruotavano tutti i ragionamenti della squadra, l’autentico architetto di un gioco spettacolare ed allo stesso tempo incisivo, concreto. Non a caso, con la sua cessione ai londinesi Carlo Ancelotti si è trovato costretto subito a risolvere quell’enigma che probabilmente è stata la causa della disfatta della sua parentesi, provocata dal crollo delle prestazioni e dei risultati. Carletto pensava che la soluzione potesse essere arretrare Hamsik e farlo giocare da regista, ma l’esperimento è stato doppiamente deludente: primo, Marek non si trovava bene nel ruolo e non ha reso come ci si aspettava; secondo, il Napoli ha perso le sue incursioni e quel collante, quella cinghia di trasmissione tra centrocampo ed attacco che materializzava i ragionamenti di Jorginho in propulsione offensiva.

Con la partenza dello stesso Hamsik, il Napoli ha accusato ancora di più il colpo, in campo ma anche nello spogliatoio. Non dimentichiamo che portava la fascia di capitano, senza nulla togliere a Lorenzo Insigne. Poi la scomparsa di Allan, da quando gli fu negato di andare a Parigi. L’unico elemento superstite del sarrismo era diventato il dialogo tra Insigne e Callejon, pure questo ormai perso. Chi giocherà adesso in mezzo al campo? Come si muoverà la società?

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più