Caso Juve Napoli, Spadafora: “L’Asl può intervenire. Protocollo preso troppo alla leggera”

juve napoli spadaforaJuve Napoli, parla il Ministro Spadafora. Continuano le polemiche sulla partita mai giocata tra Juve e Napoli. Uno scenario davvero poco gradevole per il calcio e per tutti gli appassionati dello sport. Sulla questione è intervenuto in un’intervista a Il Corriere della Sera, il Ministro dello sport Vincenzo Spadafora, spiegando che non bisogna schierarsi a favore di nessuna delle due squadre perché ormai la questione è andata oltre il semplice calcio.

Su un possibile rinvio – “Sarebbe stato meglio trovare una soluzione condivisa, non è stato un bello spettacolo“.

Protocollo  -“Non si deve fare confusione nell’interpretazione dei protocolli, sono chiari e stabiliscono responsabilità precise. Fin ora il protocollo è stato preso un po’ alla leggera, molte squadre non hanno fatto la “bolla” dopo aver trovato un positivo, ma una quarantena soft tornando a casa. Ora c’è bisogno di una stretta generale, tornando a rispettare quello che era previsto”.

Asl – “L’Asl può intervenire, il protocollo prevede la sua vigilanza. La sua comunicazione è un obbligo di legge“.

Il Ministro Spadafora conclude l’argomento Juve Napoli con l’augurio che il campionato non debba essere fermato, ma si augura che in futuro si prenda una decisione su possibili play off e play out per ovviare alla mancanza di spazio nel calendario calcistico e poter usufruire ancora dello spettacolo che questo sport sa regalarci.

Potrebbe anche interessarti