Il rammarico di De Laurentiis: “Che peccato non giocare con la Juventus”. Gattuso: “Sono incaxxato”

de laurentiis juve

Dopo la sonante sconfitta dell’Atalanta, c’è grande entusiasmo in casa Napoli. Il 4 a 1 ha confermato ancora una volta che la squadra di Gattuso è compatta e può lottare per le posizioni di vertice. Senza Insigne (infortunato), Zielinski ed Elmas (positivi al covid), gli azzurri hanno dato lezione agli uomini di Gasperini chiudendo la partita già nel primo tempo.

C’è quindi rammarico per il big match non giocato contro la Juventus e il conseguente tre a zero a tavolino. Una sconfitta e un punto in meno in classifica che pesano in ottica scudetto e che fanno avere qualche rimpianto. E’ lo stesso presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, a scriverlo in un tweet sul suo profilo ufficiale pensando alla gara non giocata con la Juve:

“Grandissimo Napoli! Che peccato non aver potuto incontrare la Juventus a Torino” 

Il suo allenatore, Gennaro Gattuso, la pensa allo stesso modo. Intervistato nel post gara ha infatti dichiarato ai microfoni di SkySport:

“Siccome non mi fanno parlare, io ho rosicato. Io sono il più incaxxxto di tutti che non sono partito. Perché la Juventus è la squadra da battere ma in questo momento è in costruzione, un cantiere aperto. Avevo la sensazione che potevo giocarmela tranquillamente. Facevo giocare la stessa squadra che ha giocato oggi tranne Bakayoko che non avevo e giocava Demme. Noi alle sette meno cinque eravamo sul pullman e poi non ci hanno fatto partire. Non è vero che non volevamo partire, ho sempre detto alla società andiamola a giocare. Magari perdevamo tre a zero ma sul campo, giocandocela, non così a tavolino  Ci sono pochi uomini della società ed eravamo rimasti che si doveva giocare senza nessun problema”.

De Laurentiis e Gattuso quindi volevano giocare contro la Juve.

 

Potrebbe anche interessarti