ADL saluta Maradona: “Genio e sregolatezza. Napoli aveva bisogno di una resurrection”

Napoli, 26 Novembre 2020 – Lutto mondiale per la scomparsa dell’indiscusso Diego Armando Maradona, recentemente deceduto per cause naturali nella sua villa a Tigre, Buenos Aires. A piangere la sua morte sono in molti, che lo ricordano come una leggenda ed una grande perdita nel mondo del calcio. Grande dolore anche per i tifosi del suo Napoli, che perdono colui che ha fatto sognare e ha riscattato il loro popolo nei lontani anni ’80. A dare il suo addio al numero 10 del calcio è stato anche il Presidente della Ssc Napoli, Aurelio De Laurentiis, in collegamento con il programma televisivo “Stasera Italia” in onda su Rete 4 .

De Laurentiis saluta Maradona

Il presidente del Napoli gli attribuisce, sorridente, gli aggettivi di “genio e sregolatezza” che calzano perfettamente con le caratteristiche della città di Napoli. Inoltre, considera il suo arrivo nella squadra come “bisogno di una resurrection” per il popolo napoletano che, dopo le mani sulla città degli anni ’60, il colera del ’70 e il terremoto dell’80, non poteva che avere bisogno di una figura come quella di Maradona.

stadio san paolo

Inoltre, il Presidente si direbbe anche d’accordo con il sindaco De Magistris a dedicare lo Stadio San Paolo all’amato calciatore. Quest’ultimo è visto come un ulteriore pezzo della città di Napoli ed una leggenda che non verrà dimenticata facilmente, soprattutto dal popolo napoletano.

Potrebbe anche interessarti