Covid, boom di casi in Argentina. Gianinna Maradona: “Non date la colpa a mio padre”

L’Argentina sta facendo fronte ad un aumento esponenziale di casi di covid, e i media stanno dando la colpa al funerale di Diego Armando Maradona. Una folla oceanica infatti si presentò alla camera ardente del diez e seguì in lacrime il percorso fino al cimitero lo scorso 25 novembre.

La figlia Gianinna però non ci sta a queste accuse e replica sul proprio profilo twitter con una lunga lettera:
Sappiamo che Diego era un po’ di tutti ed è bellissimo vedere tutti i murales che vengono fatti in suo onore. Ed è bello anche il fatto che chiunque ci dica che vuole andare presso una di queste opere a deporre dei fuori possa farlo. Prudenza con le parole, ed empatia e pietà per chi è passato in una situazione come la nostra, e per coloro che non hanno potuto dare l’ultimo saluto ai propri familiari a causa di ciò che stiamo vivendo.

Non è stata colpa di Maradona quello che è successo lo scorso 25 novembre. Io avrei preferito rimanere in una stanza sola con la mia famiglia. Non incolpatelo per l’aumento dei contagi. Rispetto per lui che ora è in cielo, rispetto per noi rimasti qui a piangere per nostro papà, ad un fratello, ad un nonno o ad un amico. Grazie di tutto“.

 

Non è la prima volta che la stessa Gianinna, secondogenita de el pibe de oro, ha una discussione con i media locali. Oltre questa storia legata al covid in Argentina, la ragazza aveva criticato la stampa che accusava il padre di essere morto di overdose. L’autopsia però ha smentito quest’ipotesi dando ragione alla figlia.

Tra chi non è riuscito a salutarlo lo scorso Novembre, c’è Maradona Jr che all’epoca era ricoverato a causa del covid e non è potuto volare dal padre. Oggi è finalmente riuscito a partire, per dare un ultimo saluto a quel papà che lo riconobbe troppo tardi.

Potrebbe anche interessarti