Americani sul Napoli, De Laurentiis valuta la vendita: prezzo fissato a 700 milioni

de laurentiis americani napoliLa Serie A ormai parla straniero. Sono sempre di più i proprietari, specialmente americani, che investono nei club della nostra Lega. L’ultima in ordine di tempo è stata l’Atalanta che ha ceduto una parte delle quote a un gruppo di investitori statunitensi guidati dal coproprietario dei Boston Celtics.

AMERICANI SUL NAPOLI: DE LAURENTIIS VALUTA LA VENDITA E FISSA IL PREZZO

Ma anche il Napoli potrebbe ben presto diventare americano. A diffondere la notizia è ‘La Gazzetta dello Sport‘ che parla di un interessamento del colosso californiano Sixth Street che attraverso uno dei suoi fondi (un asset complessivo da oltre 60 miliardi di dollari), vorrebbe rilevare il club. Per il momento sono solo ipotesi ma De Laurentiis, che con il covid e i mancati ricavi della partecipazione in Champions ha perso parecchio, starebbe valutando la cessione. Il Napoli però costerebbe caro a chiunque lo volesse acquistare: ben 700 milioni è la cifra richiesta dal patron azzurro che ha rilevato il club per 31 milioni quando era fallito. La Gazzetta però sottolinea come i californiani siano interessati ad un progetto più ampio che prevede anche la realizzazione (finalmente) di uno stadio di proprietà del club:

Recentemente Sixth Street ha messo l’Italia nel mirino e a inizio anno ha acquistato proprietà immobiliari alberghiere in Costa Smeralda. E la politica dell’asset prevede altre forme di investimento nel nostro Paese“.

DESTINO AZZURRO INCERTO

Molto dipenderà da come il Napoli si collocherà in campionato a fine stagione ( in Europa league o Champions). Ma quel che è certo è che ormai è finito un ciclo (fa riflettere per esempio il mancato rinnovo di una ‘bandiera’ come Mertens in scadenza di contratto, non rinnovato solo per non far pesare il monte ingaggi dei giocatori). Il prossimo anno il Napoli farà anche a meno di Insigne e potrebbe vedere la partenza di un big come Koulibaly, ricercato da grandi club. Inoltre il patron azzurro ha anche il Bari e presto dovrà scegliere quale delle due squadre tenere. Insomma la rifondazione è dietro l’angolo, con o senza De Laurentiis.

Potrebbe anche interessarti