Gattuso a Valencia si difende dalle accuse di razzismo: “Vengo dal Sud, ho allenato Koulibaly”

koulibaly gattuso
foto ig Koulibaly

Dopo l’addio al Napoli e il conseguente anno di stop, Gennaro Gattuso torna ad allenare e siede sulla panchina del Valencia. L’ex tecnico azzurro però non è stato accolto bene dai tifosi che lo hanno accusato per alcune sue vecchie dichiarazioni considerate ‘sessiste’ e ‘razziste’.

GATTUSO A VALENCIA SI DIFENDE DALLE ACCUSE E TIRA IN BALLO KOULIBALY

Accuse che Gattuso stronca subito sul nascere in conferenza stampa. Queste le sue parole:

Non uso i social, ma sono stato massacrato. Ma sono pronto a rispondere punto su punto. Per quanto riguarda le donne: quindici anni fa, quando non c’era il politically correct, parlai di Barbara Berlusconi che rimpiazzava Galliani e dissi che mi sembrava difficile che una ragazza di 28 anni potesse fare meglio di un dirigente con 25 anni di esperienza. Per il razzismo, allenavo il Sion, mi chiesero e dissi che erano quattro imbecilli e secondo me non bisognava dargli peso. Io vengo dal Sud, ho preso insulti di tutti i tipi, ho allenato Koulibaly, Boateng, Bakayoko, ho tre persone di colore nel mio staff. Non sono in alcun modo razzista, trovo persino surreale dovermi giustificare“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valencia CF 🦇💯 (@valenciacf)

A sottolineare il bel rapporto tra l’ex allenatore azzurro e Koulibaly c’è anche un post del difensore del Napoli:

Grazie per tutto Mister Gattuso, avrò sempre stima e riconoscenza per te e per il tuo staff: professionisti e persone che porterò nel cuore“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kalidou Koulibaly (@kkoulibaly26)

LE PAROLE SUL NAPOLI

Il Valencia CF è nella stessa categoria di Napoli e Milan. Il club non sta attraversando dei bei tempi, ma ha una storia incredibile. Dobbiamo lavorare sodo e lavorare tutti insieme per ottenere risultati eccellenti. Vale la pena fare sacrifici“.

Potrebbe anche interessarti