Koulibaly: “Perderemo qualcuno ma lotteremo per lo scudetto. Il mio rapporto con Napoli? Speciale”

koulibaly perderemo qualcuno
Ig Koulibaly

In attesa che inizi il ritiro estivo del Napoli a Dimaro e Castel di Sangro, alcuni giocatori si godono le ferie mentre altri attendono con ansia il rinnovo del contratto in scadenza il 30 giugno (primo su tutti Mertens). Ora è Kalidou Koulibaly che però fa capire che ci saranno partenze importanti ma che gli azzurri continueranno a lottare per un obiettivo: lo scudetto.

KOULIBALY: “PERDEREMO QUALCUNO MA LOTTEREMO PER LO SCUDETTO”

Intervistato da BBC Sport Africa, il difensore senegalese ha spiegato che oltre Lorenzo Insigne potrebbero essere altri i giocatori che andranno via:

Perderemo anche alcuni giocatori, alcuni se ne andranno, alcuni contratti scadono. Quindi vedremo cosa accadrà, ma sapere che saremo in Champions ci aiuterà a prepararci adeguatamente. Ci saranno alcuni cambiamenti la prossima stagione. So che il Napoli farà di tutto per lottare ancora nella corsa al titolo“.

IL SUO LEGAME CON NAPOLI

Poi ha parlato del suo legame speciale con la città e i tifosi che mai sono stati razzisti con lui:

Mi apprezzano, li apprezzo e loro sanno che sto facendo del mio meglio in campo per loro. Quando giochi e tutti urlano il tuo nome, è fantastico. Possiamo dire che sono cresciuto qui e che i miei figli sono nati qui, quindi ho un legame molto speciale con le persone del Napoli. Quando sono partito per la Coppa d’Africa ho portato con me una piccola parte del Napoli perché sono i primi tifosi del Senegal. Ho ricevuto tanti messaggi dai tifosi del Napoli sui social quando abbiamo vinto il torneo. Sono davvero felice di questo rapporto speciale. Quando i miei amici o i miei fratelli arrivano a Napoli, vengono accolti così bene“.

Sullo scudetto mancano spiega:

I fan erano un po’ scontenti perché volevano che lottassimo per il titolo. Considerando il fatto che abbiamo grandi fan, è un peccato e fa davvero male. Quando giochi per il Napoli, giochi per una piccola nazione e non devi dimenticarlo. Amano il loro calcio, amano il loro club e amano i loro coloriPotevamo fare meglio, ma possiamo essere felici di essere in Champions League la prossima stagione“.

Potrebbe anche interessarti