Morirei per difendere lei: il nuovo coro dei tifosi del Napoli. Il testo integrale

Morirei per difendere lei
Morirei per difendere lei, volantino allo stadio

Nuovo coro dei tifosi del Napoli. Se gli azzurri steccano in casa pareggiando contro il Lecce, ad animare in positivo la serata allo Stadio Maradona ci pensano i tifosi partenopei. Gli ultras della Curva B per la prima volta intonano un nuovo coro aggiungendolo ad una lunga lista di canzoni d’amore per la maglia azzurra. Sugli spalti girano dei volantini che riportano il testo integrale e il titolo: “Morirei per difendere lei”.

NUOVO CORO. IL TESTO INTEGRALE

Il testo del nuovo coro “Morirei per difendere lei”: “è il mio nonno. Lo è il mio papà. Siamo figli di questa Terra. Sei emblema della mia città, vinca o perda non perderà mai. Questa maglia è tutto per me, le radici, il mio sangue, perché; perché sono di Napoli e morirei per difendere lei. Morirei per difendere lei”. 

MORIREI PER DIFENDERE LEI. TRA AMORE E IDENTITA’

Ennesima dimostrazione d’amore dei tifosi azzurri che in poche righe ribadiscono in maniera chiara e netta i sentimenti per la maglia e il legame di rappresentanza territoriale tra la città di Napoli e la squadra di calcio. In un mondo del pallone che nella contemporaneità è diventato fortemente iconico con i calciatori divenuti idoli e veicoli di tifo, i sostenitori del Napoli riportano il tifo a concetti ispirati a modelli di rappresentatività, stringendo un legame d’acciaio con la maglia azzurra.

NAPOLI, I PROSSIMI IMPEGNI

Il Napoli dovrà buttarsi presto alle spalle il  brutto pareggio con il Lecce. All’orizzonte una settimana di fuoco con protagonista il Maradona. Sabato trasferta a Roma contro l’ex Sarri alla guida della Lazio. Poi doppia sfida in casa: esordio in Champions League il 7 settembre contro il Liverpool e tre giorni dopo, il 10 settembre, ritorna il campionato contro lo Spezia. C’è poco tempo per leccarsi le ferite. Si fa subito sul serio.