Napoli, lo Scudetto ha portato un utile di 80 milioni: è record di sempre in Serie A

Aurelio De Laurentiis e il ricavo dall'ammutinamento del Napoli


Il bilancio 2023 del Calcio Napoli fa segnare il record di utili nella storia della Serie A. Vincere conviene anche economicamente, o almeno questo è il risultato raggiunto dal presidente Aurelio De Laurentiis che, secondo i dati contenuti nei documenti ufficiali consultati da Calcio e Finanza è riuscito a far registrare alla SSC Napoli un utile di ben 80 milioni di euro.

Bilancio 2023 del Calcio Napoli: con lo Scudetto è record assoluto in Serie A

Il risultato è il migliore mai registrato da una squadra di Serie A: il Napoli segna nel bilancio 2023 un +79,7 milioni di euro, al primo posto davanti ad un altro rendimento record sempre dei partenopei che nella stagione 2016/17 misero a segno un +66,6 milioni. Al terzo posto l’Atalanta con +56,7 milioni nel 2020. Una top 10 completata, nell’ordine, da Fiorentina, Juventus, Torino, Fiorentina, Lazio, Atalanta e Inter, con risultati positivi tutti dopo il 2013 e sospinti quasi sempre dalle plusvalenze per la cessione di calciatori.

Il fatturato del Calcio Napoli nel 2023

Il fatturato del Calcio Napoli nel bilancio 2023 è di 359,2 milioni di euro con i costi equivalenti a 242,5 milioni di euro. Nel 2022 i ricavi furono di 175,9 milioni con 241,1 milioni di costi per 51,9 milioni di perdita. La voce più consistente è relativa ai diritti televisivi con 160,9 milioni di euro, risultato ottenuto grazie al percorso in Champions League e alla vittoria dello Scudetto. Le plusvalenze ammontano a 79,6 milioni mentre i ricavi da matchday a 37,9 milioni.

Gli altri ricavi sono: sponsor, commerciali e royalties: 58,6 milioni di euro; diritti Tv: 160,9 milioni di euro di cui 78,7 milioni dalla Serie A e 76,7 milioni dalla UEFA; ricavi da gestione diritti calciatori: 84,2 milioni di euro di cui 79,6 plusvalenze. Altri ricavi: 17,6 milioni di euro.

I costi

I costi invece sono rimasti stabili rispetto all’anno precedente con 242,5 milioni rispetto a 241,1 milioni del 2021/22. La voce maggiore è quella degli stipendi: personale 111,2 milioni di euro (di cui 89,7 milioni ai calciatori); servizi 25,6 milioni; ammortamenti e svalutazioni 85,4 milioni. Altri costi: 20,3 milioni di euro. L’utile al netto delle imposte è perciò di 79,7 milioni di euro che, come detto, è record in Serie A.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI