Chi si ricorda di Datolo? Ecco cosa sta facendo Dragon Ball

Datolo
Datolo

Si gonfia la rete! Si gonfia la rete! Si gonfia la rete!”, “Grazie a Dio sono tifoso del Napoli!”. E’ il 31 ottobre 2009 e dall’alto delle loro postazioni all’Olimpico di Torino Alvino e Auriemma sono incontenibili: il Napoli, inizialmente in svantaggio per 2 reti a 0 contro la Juventus, sigla il 2-3 con un goal di Hamsik e riesce ad abbattere la Vecchia Signora vincendo a Torino dopo 21 anni (ultima vittoria il 20.11.1988 per 3-5).

Oltre ad Hamsik, il grande risultato conseguito ebbe un altro importante protagonista: Jesús Alberto Dátolo. Infatti, l’argentino ormai ex Napoli, dapprima servì un assist al centrocampista slovacco per il 2-1 e in seguito siglò il 2-2, che ci permise di regolare i conti con i bianconeri e in seguito di uscirne vincitori.

L’esterno sinistro classe ’84 arrivò a Napoli nel gennaio 2009 a titolo definitivo, acquistato dal Boca per 6,5 milioni. Esordì il 14 febbraio nel match giocato in casa contro il Bologna e terminato 1-1. Dopo l’esordio collezionò altre 8 presenze segnando il suo unico goal in maglia azzurra proprio contro la Juventus per il momentaneo 2-2, in una partita iniziata dalla panchina e che poi si rivelò magica per lui e per tutti i tifosi napoletani.

Purtroppo la sua istanza a Napoli durò abbastanza poco. Il presidente azzurro De Laurentiis preferì cederlo in prestito ai greci dell’Olympiakos l’anno seguente. Da lì in poi, tante le maglie vestite da Datolo, dall’Europa fino al Brasile, all’Atletico Mineiro, squadra in cui milita attualmente. Con il club brasiliano ha vinto una Coppa del Brasile e la Recopa Sudamericana. Recentemente, l’argentino è salito alla ribalta per alcuni episodi extra campo: evasione fiscale e trasporto illecito di contanti. Chissà se Sarri e i suoi non abbiano rivisto le gesta di Datolo in quel Juventus-Napoli, per capire come battere la Vecchia Signora!

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più