Mertens torna a casa! Dopo la paura, il rientro a Napoli

Mertens sviene in campo

Domenica di paura, tensione, tutta Napoli col fiato sospeso, davanti alla TV, ai computer o con un qualsiasi mezzo che comunicasse la condizione fisica di Dries Mertens, il calciatore azzurro impegnato con la nazionale belga che affrontava il Galles per la partita di qualificazione per Euro 2016.

Entrato in campo al minuto 73, per sostituire Origi, inizia subito a voler dare il suo contributo alla squadra ma  dopo soli 11 minuti, in seguito ad uno scontro aereo con Williams che lo colpisce alla tempia, Mertens cade al suolo privo di sensi.

Dura pochi minuti lo svenimento che terrorizza lo stadio intero e tutti i telespettatori, nessuna reazione, ma poi arrivano i primi segnali. Il giocatore partenopeo, viene subito trasportato in barella con il collo bloccato, mani sul volto e via in ospedale per i primi accertamenti. Nella prima serata arriva la foto dello stesso Mertens che tramite i social prova a rassicurare tutti, dal letto dell’ospedale fa segno che è tutto ok ma i suoi occhi che di solito trasmettono tenacia e forza di volontà, in quella foto esprimono sofferenza e non rassicurano in pieno chi è preoccupato.

Dries Mertens, fortunatamente, ha subito solo un trauma cranico e  la TAC ha escluso lesioni, ancora qualche accertamento e poi il giocatore potrà tornare a Napoli in serata, dove lo attende lo staff medico della società azzurra per ulteriori visite che chiariranno la sua forma fisica e la possibilità di essere in campo Domenica pomeriggio contro il Cagliari.

Dopo lo stop di Insigne la notizia di Mertens ha paralizzato tutti ma principalmente perchè lo spavento è stato enorme. Scongiurato il pericolo non ci resta che attendere Mertens Domenica in campo, più forte e spietato di prima.

Potrebbe anche interessarti